Matteo Pinamonti

Matteo PinamontiAnno di nascita: 1990
Attuale Occupazione: Studente di Dottorato in Fisica
Ambito scientifico: Astrofisica: do la caccia ai pianeti extrasolari, ovvero di quei pianeti che orbitano intorno a stelle diverse dal nostro Sole; essendo questi pianeti lontani e tremendamente piccoli (su scala astronomica, ovviamente) trovarli è un lavoro duro, ma ricco di soddisfazioni!
Altri interessi scientifici: quasi tutti i campi della fisica (anche se quelli più teorici in piccole dosi), come anche le scienze spaziali e quelle della Terra, anche perché spesso danno spunti interessanti per il mio lavoro. E poi la biologia, o meglio, trascinandola con me nei meandri del cosmo, l'astrobiologia!
Provenienza: triestino di nascita e di formazione. Per quanto il mio lavoro mi spinga spesso a viaggiare per l'Europa e per il mondo, difficilmente resisto a lungo lontano dal mare di Trieste...
Perché “divulgazione”? Tento di divulgare la scienza per lo stesso motivo per cui ho scelto di lavorarci sopra: perché è bellissima! Ma è una bellezza sprecata se sei l'unico a capirla.
Per me “la scienza” è... curiosità! Uno scienziato puoi riconoscerlo sempre a un miglio di distanza per la sua voglia irrefrenabile di capire le cose, di conoscerle. Qualsiasi cosa, anche la più banale. Il “perché sì” non basterà a saziarlo. E trascinati da questa insoddisfatta curiosità siamo arrivati ad esplorare dai segreti degli atomi alle meraviglie del cosmo...
Non solo scienza: la mia seconda vita è il teatro, in cui mi sono ritrovato un po' per caso ormai tanti anni fa e non ne sono più uscito. E poi il mare e la vela, fosse per me salperei col primo sole di primavera per non rimettere piede a terra fino all'autunno…

Astrofisica, Fisica

La Luna ci aspetta

La Luna ha da sempre guidato gli sforzi umani rivolti verso lo spazio, tramite l’astronomia prima e l’astronautica poi, ed è stato il primo ed unico corpo celeste oltre al nostro pianeta su cui degli esseri umani abbiano mai camminato. Ma da decenni ormai abbiamo smesso di visitarla… Non sarebbe il caso di tornarci?

Radiotelescopio Parkes (Quadrato)
Astrofisica, Fisica

Pèriti (o Peryton)

Nel 2010, all’Osservatorio di Parkes in Australia, furono scoperti nei dati d’archivio 16 impulsi radio di chiara origine terrestre, che però si comportavano come Lampi Radio Veloci – fenomeni considerati extragalattici. Com’era possibile? Per sottolineare la confusione che avevano portato nel campo, i radioastronomi li chiamarono Pèriti, o Peryton in inglese, dal nome delle creature mitologiche, metà cervi metà uccelli, che però proiettavano l’ombra di un essere umano.

Rappresentazione del sistema solare
Astrofisica, Musica, Storia della Scienza

L’ “Armonia delle sfere”

L’architettura del nostro Sistema Solare ha da sempre affascinato gli astronomi, e non solo.
Fin dall’antichità essa è stata associata alla musica, perché, così come le corde di lunghezza diversa di uno strumento producono note diverse, sembrava logico che anche i pianeti, posti a diverse distanze dal sole, “suonassero” ognuno una distinta nota, creando nel loro insieme una musica cosmica, impercettibile dall’orecchio umano, la cosiddetta “Armonia delle Sfere”.

SUPERluna!
Astrofisica

“Super” Luna?

In questi ultimi giorni il web è stato invaso da una miriade di post e articoli su una mitica Super Luna, sul come vederla e sul come fotografarla al meglio…
E poi alzando il naso al cielo ieri sera, lottando contro il gelo e la bora, tutto quello che si vedeva era una semplice Luna piena, bella luminosa, ma non incredibilmente grande come si poteva credere.